Udc Italia Sicilia

“100 Giovani per la Sicilia” – L’ Udc Italia riparte da Caltanissetta dai 12 Punti dell’ “Appello ai Liberi e Forti” di Don Luigi Sturzo

Cento anni fa don Luigi Sturzo lanciava l’appello “Ai liberi e forti” con un programma articolato in dodici punti. Dodici capisaldi ancora straordinariamente attuali e dai quali vogliono ripartire i giovani dell’Udc che si sono dati appuntamento a Caltanissetta per tracciare insieme le nuove linee politiche del partito.  Il Segretario Nazionale Udc Italia On. Lorenzo Cesa: “Bisogna coinvolgere i giovani, fargli capire cosa sta accadendo in Italia e in Europa. Ma soprattutto occorre spiegargli le ragioni di un partito che si richiama ai valori cristiani. Bisogna che i giovani entrino in politica ripartendo dai territori, cominciando dall’impegno nei consigli comunali dei piccoli paesi per far crescere una nuova classe dirigente fatta di responsabilità e buon senso” Il Segretario Regionale Udc Sicilia On. Decio Terrana: “Senza i giovani non si può costruire nessuna stagione politica nuova. Abbiamo realizzato l’incontro sul solco del centenario dell’Appello ai Liberi e Forti di don Sturzo. Proprio da questo vogliamo ripartire per costruire la quarta fase dei liberi e forti del terzo millennio” Le interviste: Lorenzo Cesa – Segretario Nazionale Udc Italia Decio Terrana – Coordinatore Politico Udc Italia per la Sicilia Gero Palermo – Coordinatore Giovani Udc per la Sicilia Zbigniew Wojciechowski – Governatore del Distretto di Lublino, Polonia 100 Giovani da tutta la Sicilia si sono riuniti per ripartire dai 12 Punti dell' "Appello ai Liberi e Forti" di Don Luigi SturzoPubblicato da UDC Caltanissetta su Giovedì 18 luglio 2019 Servizio di Giovanna Morreale – Ufficio Stampa Uno@Uno